Presidente

Jacopo Ibello

(Latina, 1987) è laureato in Geografia all’Università di Bologna e diplomato al Master in Patrimonio Industriale dell’Università di Padova. Appassionato, fotografo e blogger di cultura industriale, è membro AIPAI (Segretario Giornata Nazionale delle Miniere) e ha partecipato a numerosi progetti, eventi e conferenze nazionali e internazionali in materia di patrimonio e turismo industriale. È ideatore e presidente di Save Industrial Heritage.

Vice Presidente

Maria Concetta Perfetto

(Termoli, 1983) è laureata in Archeologia, Beni Culturali e Turismo presso l’Università del Molise e diplomata al Master in Patrimonio Industriale dell’Università di Padova. Attualmente è dottoranda in Accounting, Management and Finance all’Università di Pescara con un progetto di ricerca relativo alla gestione del patrimonio industriale e del turismo ad esso legato. È ideatrice e vice-presidente di Save Industrial Heritage.

Socio Fondatore

Barbara Berger

(Freising Germania, 1983), socia fondatrice di Save Industrial Heritage, è laureata in Architettura all’Università Tecnica di Monaco. È dottoranda presso lo stesso istituto e ricercatrice ospite presso il Deutsches Museum con un progetto di ricerca sui gasometri, settore dell’archeologia industriale in cui è tra i massimi esperti internazionali. Svolge la professione di architetto presso lo studio Haushochdrei di Monaco.

Socio Fondatore

Isabèl Gollin

(Pinerolo, 1985), socia fondatrice di Save Industrial Heritage, è laureata in Beni Culturali presso l’Università Cattolica di Milano e in Event Management allo IED, e ha conseguito il master in Pratiche Curatoriali e Arti Contemporanee a Venezia. Si occupa professionalmente di organizzare eventi e curare mostre legate all’arte contemporanea.

Socio Fondatore

Laura Edgarda Lombardi

(Locarno, 1985), socia fondatrice di Save Industrial Heritage, ha conseguito la laurea magistrale in Geografia e processi territoriali presso l’ateneo Universitario di Bologna. Guida turistica di livello professionistico, ha lavorato e lavora tutt’oggi presso istituzioni culturali, museali e turistiche internazionali in Italia, Grecia e Polonia.

Socio Fondatore

Marco Magnani

(Fabbrico, 1987), socio fondatore di Save Industrial Heritage, è laureato in Ingegneria Edile all’Università di Bologna. È co-fondatore di Five Core, un network di architetti e ingegneri nato all’Alma Mater nel 2007 per sviluppare rapporti di collaborazione tra queste due categorie di professionisti. Attualmente è Director Architect presso Zhudao Design a Shenzhen (Cina).

Socio

Patrizia Trivisonno

(Campobasso, 1964) è architetto e archeologa industriale. Vive e lavora in Umbria: si occupa di progetti di studio e recupero del patrimonio industriale (tra cui spicca la Pressa di Terni). Ha al suo attivo numerose pubblicazioni e svolge attività di divulgazione.

Socio

Giulia Tarei

(Roma, 1988), è laureata in Architettura a l’Università di Roma Tre. Grande appassionata di tematiche legate all’archeologia industriale.

Socio

Denis Guzzo

(Vicenza, 1977) è laureato in arti visive al Royal Academy of Arts a L’Aia. Il suo lavoro, esposto e pubblicato su scala internazionale, si basa sull’interazione tra ricerca e documentazione, combinando fotografia e video con la cartografia. Collabora con varie istituzioni culturali per seminari, mostre e progetti di comunicazione strategica.