Da “Torre Evaporativa” di acqua a “Condensatore” di capacità e innovazione

Storia

80 anni fa, nel 1938, a Porto Marghera – una delle più grandi aree industriali d’Europa – è stata realizzata una Cooling Tower in cemento armato con una forma singolare ed estremamente funzionale: l’iperboloide. Voluta dal Senatore Giovanni Agnelli in qualità di Presidente della Vetrocoke Spa dal 1924 al 1946 e realizzata su progetto franco-olandese dalla Siderocemento di Milano, per innovazione della sua forma e qualità di realizzazione, rappresenta un emblema del nostro ‘900 industriale e del progresso in Italia, in Europa e nel mondo.

Posizionata strategicamente alle porte di Venezia e del nuovo ingresso portuale dove transitano 624 mila containers/anno, in un contesto vitale ricco di imprese e di lavoro, la torre è oggi di proprietà del Consorzio Multimodale Darsena, senza scopo di lucro, che ha acquistato nel 1998 i 33 ettari compresi tra Banchina e Via dell’Azoto per realizzare una piattaforma logistica retro portuale; un’intuizione dell’imprenditore Gianni Sottana di cui oggi ne beneficia il Porto, i lavoratori presenti in area e l’ambiente stesso, essendo tra le poche aree bonificate e riconvertite con successo.
Icona e testimone delle alte capacità dei nostri predecessori, oggetto e luogo di studio e lavoro per studenti ed imprese, la Torre rappresenta un ponte tra passato e futuro, tradizione e innovazione.

Venezia Heritage Tower: i nuovi spazi

La Torre, denominata Venezia Heritage Tower (VHT), è stata oggetto di un restauro unico nel panorama italiano ed europeo e restituisce ad imprese, istituzioni e cittadini un patrimonio culturale che oggi diviene un “faro” acceso sul cambiamento. Venezia Heritage Tower è anche il nome della start up culturale che gestisce spazi ed attività con la sfida di “traghettare” nel futuro i valori di ieri e di oggi. Le diverse collaborazioni avviate con aziende ed istituzioni di prim’ordine sono esse stesse finalizzate alla crescita e condivisione delle eccellenze e dei valori legati alla cultura di impresa.

Proprio lì dove un tempo l’acqua defluiva, oggi i circa 3.000 mq recuperati e suddivisi in 6 piani si trasformano in spazio di cultura, arte, educazione e business. Spazi espositivi modulabili, auditorium, sale meeting ed un osservatorio a oltre 58 metri di altezza sono supportati da un’offerta di servizi di prim’ordine. Ambienti diversi e versatili, ognuno con una vocazione specifica dove creatività e innovazione incontrano la tradizione per regalare un’esperienza autentica. Hub ideale per eventi aziendali e culturali, hackathon, giornate formative, performances artistiche, nonché “connettore naturale” tra realtà diverse per lo scambio e il dialogo produttivo a livello nazionale ed internazionale.

© Luca Chiappin

© Luca Chiappin

Luogo/Patrimonio di crescita di imprese, cittadini ed istituzioni e spazio di marketing territoriale per turismo d’affari

In occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018 sono state realizzate 2 mostre che, attraverso uno storytelling delle realtà storiche del territorio, custodiscono e rendono fruibile un patrimonio di rilievo con focus cultura d’impresaheritage aziendale e sui molteplici aspetti del Novecento. Tratti di tali esposizioni caratterizzeranno il manufatto in modo permanente quale esempio e stimolo per l’attuale sistema economico di produzione e servizi.

Dal piano Osservatorio a 58 metri di altezza, attraverso le sue 30 vetrate, si ammira il sistema economico di oggi nei suoi diversi settori oltre che le bellezze perenni quale il Campanile di San Marco, le isole e le Dolomiti. Un’esperienza in grado di far conoscere l’ampiezza ed importanza del sistema produttivo del nord est italiano e di far così crescere motivazione e presa di coscienza a favore dello sviluppo economico. Luogo che si presta anche ad attrarre un turismo imprenditoriale di nicchia in forte crescita.

VHT si fa portatrice di questo progetto innovativo per essere un driver di sviluppo locale a vocazione internazionale ed attivare un processo virtuoso e positivo di rilancio, riqualificazione e rivitalizzazione di un intero territorio, oggi già meta di turismo professionale.

Approfondimenti: www.veneziaheritagetower.it

© Luca Chiappin

© Luca Chiappin